22 Ottobre Ott 2022 1849 one month ago

MONDIALI PISTA PARACICLISMO - Tante top ten per l'Italia

Nella terza giornata di gare al Velodromo di Saint-Quentin-en-Yvelines tanti azzurri nelle prime posizioni - Bene Claudia Cretti, quinta nello Scratch e nell'Omnium C5

Whats App Image 2022 10 22 At 20

Parigi (FRA) - Terzo giorno di gare al Mondiale pista paraciclismo di Parigi e ancora tante top ten per la Nazionale azzurra. Al Velodromo di Saint-Quentin-en-Yvelines l’Italia continua a mostrare carattere, occupando ancora ottime posizioni nelle classifiche nonostante i due anni di assenza dalla pista internazionale e le assenze forzate per motivi di salute, come quella di Fabio Radrizzani nella categoria MC2. Lo dimostra la bella prova nello Scratch di Claudia Cretti, che con il quinto posto riesce a sfiorare il podio Omnium C5 con 124 punti piazzandosi in quinta posizione.

Bella anche la gara della compagna di squadra Eleonora Mele, che nello Scratch si piazza all’ottavo posto nella categoria C5. “E’ stato il terzo Scratch della mia vita - racconta Eleonora Mele -, quindi per inesperienza magari in certi punti ho spinto troppo e all’arrivo sono arrivata un po’ stanca. Ma la cosa veramente importante è che mi sono proprio divertita: è una specialità in cui voglio continuare a migliorare”.

Molto bene anche Andrea Tarlao, che nel chilometro migliora di ben un secondo e mezzo la prestazione di Milton 2020, tagliando il traguardo al settimo posto. L’altra top ten di giornata è quella del tandem maschile, che nell’Inseguimento individuale si piazza al nono posto con il buon crono di 4:25.280. Al femminile la coppa Ilaria Brugnoli-Giorgia Bonetti arriva nona nel chilometro da fermo, mentre Michele Pittacolo arriva 13esimo nella stessa disciplina, categoria C4. Giancarlo Masini chiude infine il suo Mondiale con il settimo posto nell’Inseguimento Individuale.

Valentina Vercillo