21 Ottobre Ott 2022 1931 one month ago

MONDIALI PISTA PARACICLISMO - Ancora buone prove per l'Italia

Nella seconda giornata del Mondiale di Parigi bene gli azzurri con il quinto posto di Michele Pittacolo e tante top ten

DSC 0588

Parigi (FRA) - Giornata di conferme per la Nazionale paraciclismo, che nel secondo giorno di gare al Mondiale pista di Saint-Quentin-en-Yvelines rafforza le sensazioni dell’esordio di ieri. L’Italia c’è: le top ten, i 3:51.484 di Claudia Cretti nell’Inseguimento individuale C5 (3 km) ed il quinto posto di Pittacolo (C4) nello Scratch, quella stessa prova in cui due anni fa a Milton era stato doppiato due volte, sono solo alcuni dei segnali che dimostrano che la strada intrapresa è quella giusta e che la meta oggi è un po’ più vicina.

Una seconda giornata intensa, cominciata con il chilometro per il tandem maschile: nona piazza nelle qualifiche per Maurizio Romeo e Paolo Simion con un crono di 1:05.735. Bene anche la coppia Ilaria Brugnoli-Giorgia Bonetti, che anche oggi sfiora la finale agguantando il quinto posto. Nell’Inseguimento individuale WC5, come accennato, ottima performance di Claudia Cretti, che dimostra la sua grande potenza e ottime prospettive di crescita. Decima piazza per Eleonora Mele, che migliora il suo tempo rispetto al mondiale di Milton 2020.

A 52 anni Michele Pittacolo continua a stupire: suo il quinto posto nello Scratch C4, conquistato al termine di una prova maiuscola e contro avversari con la metà dei suoi anni. Nona piazza per Giancarlo Masini tra gli MC1 nel chilometro, mentre Andrea Tarlao, in giornata no, non riesce ad entrare nella Top Ten nello Scratch MC5.

segue aggiornamento