10 Ottobre Ott 2022 1016 one month ago

Grande Show al Mario Bonissi Handbike Grand Prix 2022

Un giorno importante quello odierno per il GS Rancilio che ha mandato in scena il 1° Mario Bonissi Handbike Grand Prix, manifestazione riservata ad atleti disabili dedicata appunto allo storico presidente del sodalizio parabiaghese

08B4d0c5 9A01 B397 4768 Bb6eaaea7011

Un giorno importante quello odierno per il GS Rancilio che ha mandato in scena il 1° Mario Bonissi Handbike Grand Prix, manifestazione riservata ad atleti disabili dedicata appunto allo storico presidente del sodalizio parabiaghese sotto la cui guida, durata oltre 20 anni, è diventato un riferimento nazionale nel settore dell’Handbike. Risale infatti al 1998 la prima gara di Handbike organizzata dal GS Rancilio che nel corso degli anni è aumentata di importanza arrivando nel 2004 ad essere l’unica gara italiana del Circuito Europeo di Handbike e nel 2007 valida come Campionato del Mondo Handbike.

L’edizione odierna è valida per l’assegnazione del Campionato Regionale Lombardo e prova unica finale del Circuito Europeo 2022. Circa una 70inta i partenti che hanno sfidato la pioggia scrosciante e hanno saputo mettere in risalto le proprie doti di guida anche in condizioni quasi limite; nutrito il parterre dei partenti tra cui il Campione Europeo Joseph Fritsch (asf Mulhouse - FRA - cat MH4), Olaf Heine (adViva Team - GER), nonché Seamus Wall (Barrow Wheels - IRL) e gli italiani Martino Pini (GSC Giambenini) Campione Europeo MH3 e Claudio Conforti (Bee&bike - MH3), mentre i colori bianco-verdi GS Rancilio sono stati difesi da Jhonny De Bastiani (cat MH4), ottimo 8° al traguardo.

Anche in campo femminile la lotta non è mancata con Julia Dierksmann (GC Nendorf - GER) e l’ex-campionessa del mondo Roberta Amadeo (Bee&Bike) che si sono contese ogni curva, con la tedesca che riesce a prevalere nel finale. Grande soddisfazione nella nostra società, il cui impegno è stato ricambiato dai complimenti ricevuti dagli Atleti.

Sito Web: www.grupposportivorancilio.com

foto credit Davide Brancaccio Ph