16 Maggio Mag 2022 1003 one month ago

CDM Paraciclismo - Quanto azzurro ad Elzach!

18 medaglie, secondo posto nel medagliere per numero di ori e prima piazza per numero complessivo di metalli vinti

F Skhix EWUA Ecwfp

Si chiude con un bel bronzo di Michele Pittacolo (MC4) la seconda tappa di Coppa del Mondo di paraciclismo, in programma da giovedì a domenica scorsa sulle strade di Elzach. La Nazionale paraciclismo di Rino De Candido torna dalla Germania con ben 18 medaglie, conquistando meritatamente il secondo posto nel medagliere per numero di ori (8 rispetto ai 13 dell’Olanda) ed il primo per numero complessivo di medaglie vinte. Un risultato eccellente per l’esordio internazionale del nuovo gruppo di lavoro, che ha visto salire sul podio anche numerosi paratleti entrati solo quest’anno nel giro della Nazionale. Un bel segnale, che mostra l'ottimo stato di forma della squadra: "Non posso che essere soddisfatto, ma non ci adagiamo sugli allori" spiega il CT De Candido. Che aggiunge: "Non mi aspettavo tutti questi risultati. Un po' perché sono stati inseriti tanti ragazzi nuovi, un po' perché quest'anno il Campionato del Mondo si svolgerà ad agosto, fra 3 mesi: in questa fase il gruppo non è ancora al top della condizione, come avevamo programmato ad inizio stagione. Stiamo ancora lavorando per colmare le lacune, ma siamo animati da motivazioni agonistiche importanti".

I risultati degli altri azzurri: quinto Giancarlo Masini (MC1), settimo Paolo Ferrali (MC2), tredicesimo Andrea Casadei (MC2), settimo Andrea Tarlao (MC5), sesta Claudia Cretti (WC5), settima Eleonora Mele (WC5), sesto posto nel Team Relay, ottavo Maurizio Romeo (MB), sesta Ilaria Brugnoli (WB).