2 Luglio Lug 2021 1602 25 days ago

Al via la seconda edizione di Obiettivo Tricolore al grido di “Forza Alex”!

Parte domenica 4 luglio da La Villa (Bz) la lunga staffetta ideata lo scorso anno da Alex Zanardi. Oltre 3000 chilometri che verranno percorsi da 70 atleti paralimpici in handbike, bicicletta e carrozzina olimpica dall’Alto Adige alla Sicilia.

Foto

Venerdì 2 luglio 2021 - Domenica 4 luglio parte la seconda edizione di Obiettivo Tricolore, la grande staffetta nata lo scorso anno per volontà di Alex Zanardi, simbolo di un’Italia che si riuniva dopo il lockdown. Questa seconda edizione, che rispetto alla precedente durerà una settimana in più, attraverserà lo Stivale per oltre 3000 chilometri, spingendosi questa volta fin oltre lo Stretto, per giungere ai piedi dell’Etna, dopo aver attraversato 18 regioni e compiuto 54 tappe.

Sono 70 gli staffettisti che hanno deciso di passarsi di mano quel testimone ricevuto lo scorso anno dal loro capitano Zanardi, in sella ad handbike, biciclette e carrozzine olimpiche e che affronteranno il caldo, la fatica delle salite e dei tanti chilometri da macinare, evocando quel mantra da lui più volte impartito: non mollare mai!

I protagonisti saranno gli atleti di Obiettivo3, il progetto di reclutamento e avviamento allo sport paralimpico avviato da Zanardi nel 2017. Ci saranno sia atleti appena arrivati, che i più conosciuti nel mondo paralimpico, come la pluricampionessa Ana Vitelaru, due volte medaglia d’argento quest’anno ai Mondiali di paraciclismo in Portogallo di inizio giugno, Katia Aere bronzo ai mondiali di paraciclismo 2021, Eleonora Mele campionessa italiana 2019 e 2021, Federico Mestroni campione del mondo di paraciclismo 2018 e Diego Gastaldi, due volte medaglia di bronzo agli Europei di atletica paralimpica.

Molti sono anche gli amici che si uniranno in questo grande viaggio: dall’affezionato ex-compagno di Nazionale Vittorio Podestà che percorrerà la tappa Valenza – Novi Ligure, a Stefano Baldini (Maranello – Bologna), Paolo Kessisoglu (Altedo-Bologna), Davide Cassani (Casalfiumanese – Borgo San Lorenzo), Simone Moro (Firenze – Castel Fiorentino) e Daniel Fontana (Ladispoli-Roma).

LE TRE STAFFETTE (Rossa – Bianca – Verde)

Il primo apripista sarà Michele Grieco (ciclista paralimpico residente a Levico) che alle 6.30 di domenica 4 luglio partirà da La Villa (Bz) assieme al primo gruppo di concorrenti della Maratona dles Dolomites – Enel. Grieco dovrà raggiungere Canazei. Questa sarà la staffetta rossa che partirà dell’Alto Adige e percorrerà il Trentino, il Veneto e ilFriuli Venezia Giulia.

Il secondo apripista sarà il paratriatleta Francesco Demaio, che partirà lunedì 5 luglio da Piazza Cermenati a Lecco in direzione del santuario Madonna del Ghisallo. Questa staffetta, la bianca, attraverserà tutta la Lombardia.

La terza e ultima partenza sarà la verde, che prenderà il via martedì 6 luglio da Verrès in Val d’Aosta in sella al tandem composto dalla coppia campione d’Italia 2021 Alessia Refolo e Giorgia Bonetti che dovranno raggiungere Piazza Ottinetti a Ivrea. Questa staffetta attraverserà anche il Piemonte e a Novi Ligure è prevista una breve visita, con consegna della maglia ufficiale, al Museo dei Campionissimi dedicato a Fausto Coppi e Costante Girardengo.

UN UNICO SERPENTONE TRICOLORE

I tre percorsi si riuniranno domenica 11 luglio a Bologna, città natale di Zanardi, e all’indomani un unico serpentone tricolore ripartirà dal Centro Protesi di Budrio con destinazione Catania, dove domenica 25 luglio la staffetta taglierà il traguardo. Il Tricolore attraverserà l’Emilia Romagna, la Toscana, l’Umbria, il Lazio, l’Abruzzo, il Molise, la Campania, la Puglia, la Calabria, per poi sbarcare in Sicilia. Anche la Sardegna vedrà sfilare il Tricolore, perché nella giornata di mercoledì 14 luglio l’atleta Gugliemo Capolino percorrerà alcuni chilometri nel territorio cagliaritano prima di imbarcarsi per Civitavecchia.

Nella giornata di domenica 18 luglio, la staffetta raggiungerà Rovere (AQ) dove sarà in corso il raduno preolimpico di paraciclismo. Il ct Mario Valentini organizzerà una pedalata dove gli atleti della Nazionale affiancheranno gli staffettisti di Obiettivo3. La staffetta si chiuderà con Francesca Caruso che coprirà l’ultima frazione, quella che il 25 luglio partirà da Messina e arriverà in Piazza Università a Catania.

Novità di questa seconda edizione saranno anche i villaggi sportivi che saranno allestiti nelle piazze di alcune delle città più importanti d’Italia. D’altronde, come ha ribadito più volte Barbara Manni, anima dell’iniziativa: “L’obiettivo quest’anno era quello di far crescere e portare avanti il progetto voluto da Alex, arricchendolo di nuove iniziative”. L’entusiasmo per il passaggio di questa staffetta si percepisce dai molti comuni italiani che si sono messi a disposizione per ospitare i villaggi, allestire comitati d’accoglienza e organizzare piccoli eventi collaterali.

I VILLAGGI SPORTIVI E GLI EVENTI COLLATERALI

I villaggi sportivi saranno organizzati nelle seguenti tappe: in strada Col Alt a Corvara (domenica 4 luglio dalle 10.30 alle 18), in Piazza Cermenati a Lecco (domenica 4 luglio dalle 11 alle 19), al Parco Urbano di via Frère Gilles a Verrès (lunedì 5 luglio dalle 18 alle 23), in Piazza Milano a Jesolo (mercoledì 7 luglio dalle 11.30 alle 15.30), al Giocampus di via delle Scienze a Parma (giovedì 8 luglio dalle 11 alle 16), ai Giardini Margherita di Bologna (domenica 11 luglio dalle 9 alle 17), al Centro di Preparazione Paralimpica di via Tre Fontane di Roma (venerdì 16 luglio dalle 11 alle 17), in Piazza Maria Immacolata a Taranto (giovedì 22 luglio dalle 9 alle 13) e infine in Piazza Università a Catania (domenica 25 luglio dalle 11 alle 18).

In questi villaggi saranno presenti gli stand Obiettivo3 dove i componenti del team illustreranno il progetto, gli stand degli sponsor che offriranno piacevoli momenti di degustazione come il Consorzio Tutela Grana Padano, il Consorzio di Tutela del Prosecco DOC e l’azienda Del Colle, e gli stand promozionali di Rio Mare, Castelli, Inail e Anmil.

Oltre ai villaggi, lungo il percorso verranno organizzati anche alcuni altri momenti collaterali e celebrativi: in Piazzetta Aldo Moro a Treviso lunedì 5 luglio (dalle 17.30 alle 20.30) si brinderà con il prosecco offerto dal Consorzio di Tutela del Prosecco DOC; in Prato della Valle a Padova venerdì 9 luglio (dalle 11 alle 16) verrà organizzato un comitato d’accoglienza. Mercoledì 13 luglio (dalle 11.30 alle 14) all’Unità Spinale dell’ospedale di Careggi a Firenze si terrà un momento d’incontro, riservato a degenti e personale, con l’alpinista Simone Moro, testimonial della manifestazione. Sempre martedì 13 luglio (dalle 20.45) sul Piazzale del Cassero di Castiglion Fiorentino verrà organizzata una serata di beneficenza con la proiezione del docufilm “La Grande Staffetta”. Il giorno successivo, mercoledì 14 (dalle 12.30 alle 14) verrà organizzato in Piazza del Popolo a Montalcino un evento in collaborazione con il Consorzio del vino Brunello di Montalcino. Di evento si parlerà anche all’ Arco di Traiano di Benevento martedì 20 luglio (dalle 11.30 alle 16). In serata verrà poi proiettato anche il docufilm. L’ultimo evento sarà al lido Lula Paluzza di Corigliano-Rossanogiovedì 22 luglio (dalle 17 alle 20).

GIUSY VERSACE, MADRINA E TESTIMONIAL DELL’EVENTO

Anche la campionessa paralimpica Giusy Versace affiancherà il progetto assieme alla sua onlus Disabili No Limitsnelle piazze di Lecco, Parma, Bologna, Roma e Catania, per portare avanti quel messaggio di promozione e divulgazione dello sport paralimpico tanto caro anche a Zanardi. Grazie alla collaborazione di federazioni e associazioni locali, Giusy farà conoscere e sperimentare alcune discipline come: il tennistavolo in carrozzina, il calcio balilla paralimpico, il sitting volley, l'arrampicata, la scherma e il basket in carrozzina e l’atletica leggera e farà provare nuove tecnologie per protesi e ausili sportivi, con l’obiettivo di incuriosire e avvicinare alla pratica sportiva il maggior numero di persone con disabilità. Non è escluso che la Versace possa partecipare ad una tappa calabrese in sella ad una handbike.

IL CHARITY PROGRAM

E’ stata aperta una pagina di raccolta fondi sul portale Rete del Dono, dove chiunque potrà donare liberamente per aiutare a crescere Obiettivo3.

La staffetta sarà seguita anche da Sky Sport che manderà in onda, a cadenza settimanale, una serie di speciali dedicati al viaggio di Obiettivo Tricolore.

Obiettivo Tricolore è reso possibile grazie alla collaborazione di Unicredit, in qualità di Main Sponsor, e di importanti aziende che hanno deciso di supportare l’iniziativa.

Eccole nel dettaglio:

Sponsor: Rio Mare, Bodega G&C Spa, Pfa Spa, Airoldi Metalli, Castelli, Consorzio Tutela Grana Padano, Del Colle, Allianz Partners.
Official sparkling partner: Consorzio di Tutela del Prosecco DOC.
Parter tecnici: Enervit, Kask, Koo, Ciacci Piccolomini d’Aragona, Garmin, Cetilar, Emporio Armani, Consorzio del vino Brunello di Montalcino, Acqua Lauretana, PMG Italia.

Official mobility partner: Bmw Italia.
In onda su: Sky Sport e Radio Deejay.
Con il sostegno di: Fondazione Vodafone Italia, Fondazione Amplifon.
Con il contributo di: Regione Veneto, Regione Emilia Romagna, Comune di Padova, Inail.
In collaborazione con: Maratona dles Dolomites - Enel, Disabili No Limits, FITArco e FITRI.
Con il patrocinio di: Comitato Paralimpico Italiano, Federciclismo, Anmil, Regione Veneto, Regione Emilia Romagna, Regione Sicilia, Città Metropolitana di Bologna, Comune di Parma, Comune di Catania, Comune di Padova, Comune di Lecco, Comune di Rovigo, Città di Treviso, Comune Corigliano-Rossano.