8 Aprile Apr 2019 1937 12 days ago

DUE GIORNI DEL MARE: In evidenza gli azzurri

Ottimo ritorno all’attività agonistica di Claudia Cretti

Duegiorni Zanardi

Marina di Massa (6/04) - In attesa della prima prova di Coppa del Mondo a Corridonia è andata in scena, sullo splendido scenario del lungomare di Massa, la quinta edizione della gara internazionale “Due giorni del Mare” ancora una volta con la meticolosa organizzazione della A.S.D.Ciclo Abilia di Samantha Cavaldonati.

240 iscritti, provenienti da tutta Europa e qualcuno anche da Israele e paesi arabi, e grande rappresentanza degli atleti che fanno parte della nostra Nazionale. Presente dunque anche il C.T. Mario Valentini che ha potuto constatare di persona l’ottimo stato di forma dei suoi azzurri.

Nel Tandem , ottimo livello di partecipanti sia sul piano tecnico che quantitativo. Ritorno alla ribalta per Ivano Pizzi , con la sua nuova guida Riccardo Panizza. L’abruzzese ha dominato sia nella cronometro che nella gara su strada con due prestazioni che hanno lasciato gli avversari a distacchi considerevoli.

Nel triciclo (MT1) bis di Giorgio Farroni nella gara in linea (davanti al versiliano Fabio Nari ) che nella gara contro il tempo.

Nella MT2 identico predominio del tedesco Peter Hans Durst che non ha avuto rivali nelle due specialità.

Per quanto riguarda il settore ciclistico , da segnalare le vittorie di Andrea Pusateri (MC1 Strada) e di Giancarlo Masini (MC1 Crono) mentre, salendo di categoria (MC3 ), Fabio Anobile ha centrato tutte e due le competizioni con il solo Paolo Ferrali ad impegnarlo nella crono ( 14 secondi il margine di vantaggio del lombardo).

Anche Pittacolo non ha mancato l’en plein nella MC4 , mentre nella MC5 , il capitano della Nazionale Pier Paolo Addesi si è imposto per distacco nella gara su strada e nella crono ha ceduto lo scettro al compagno di squadra Tarlao, dominatore con quasi due minuti di distacco sullo stesso Addesi.

Bella la gara nella WC5 femminile con la rientrante Claudia Cretti che ha regolato in volata Francesca Caruso ed Eleonora Mele. Quest’ultima si rifaceva nella crono mettendo in fila Caruso e Cretti. Confortante la prima uscita internazionale della Cretti , ritornata al ciclismo dopo lo sfortunatissimo incidente al Giro Rosa che l’ha costretta ad una lunghissima convalescenza

Nessuna grossa sorpresa nell’ Handbike dove Cornegliani, Mazzone, Cecchetto e Zanardi hanno confermato la loro supremazia nelle loro categorie ( H1, H2, H3 e H5)sia su strada che nella crono. Nella H4 Giovanni Achenza ha invece ottenuto un ottimo argento nella gara a tempo.

In campo femminile, assente la Porcellato, vittorie italiane per Luisa Pasini (WH1 ), per Roberta Amadeo (WH2), Rita Cuccuru (WH3) e Ana Maria Vitelaru (WH5), in tutte e due le specialità in programma.

Corrado Frascatore

Comunicazione FCI