26 Marzo Mar 2019 0957 2 months ago

Record dell'ora per il Tandem Amighini-Cecini

Al Vigorelli di Milano la coppia ha percorso 40,48 km, stabilendo il record per una coppia paralimpica sull'ora nonostante uno stop forzato per il salto di catena.

Amighini1

Amighini e Cecini propongono la loro candidatura per le Paralimpiadi di Tokio 2020 con una piccola impresa. Il 23 Marzo scorso, nello storico anello del Vigorelli neanche la sfortuna, ed uno stop forzato di oltre 6 minuti, ha fermato la coppia lombarda.

Il tandem del Team Mortirolo Lanzarote, nonostante un guasto meccanico durante la prova, è riuscito a realizzare ben 102 giri ( circa 40,48 km di pista) stabilendo il nuovo primato che, pur costituendo un record puramente dimostrativo, mette in risalto la qualità e le potenzialità del duo in campo internazionale. Prima del salto di catena il tandem viaggiava sui 44 chilometri orari e tentava di chiudere il tentativo a 45.

Pierre Amighini, 50 anni, è un ex ciclista dilettante che anni fa si è trasferito a Lanzarote, nelle Canarie, dove svolge attività di Hotel supervisor. Da qualche tempo è stato colpito da una degenerazione maculare ottica che lo ha reso ipovedente. Per continuare l’attività ciclistica ha dovuto dunque intraprendere l’attività agonistica con il tandem.

La sua guida è Stefano Cecini, cinquantaduenne valtellinese, ex ciclista professionista che ancor prima di Pierre si è trasferito anche lui alle Canarie dove ha un’attività lavorativa e dove il clima permette di allenarsi e pedalare 365 giorni l’anno.

La collaborazione agonistica si è trasformata presto in una bellissima amicizia ed in un progetto tecnico che ha come finalità la partecipazione alle Paralimpiadi giapponesi del 2020.

Nel 2018 la coppia ha conquistato l’argento nella Crono ai Campionati Italiani, il secondo posto nella “Due Giorni del Mare” ed il terzo nella gara internazionale di Verolanuova e nell’ imminente stagione, in considerazione dei continui progressi e dei risultati conseguiti , cercherà di convincere il C.T. Mario Valentini per poter fare il grande salto con l’inserimento in azzurro e con il confronto internazionale ad alto livello.