15 Settembre Set 2017 1524 7 days ago

A Cologne la sesta tappa del Giro d’Italia Handbike

Conto alla rovescia per la tappa bresciana di domenica Cologne, tra le più attese di questa stagione

Cologne Girohand

Per la prima volta la cittadina bresciana ospita una tappa del Giro d’Italia di Handbike. Chi ha profondamente voluto questa tappa è stato l’handbiker Matteo Duranti dell’Active Team, già campione Maglia Bianca del Giro d’Italia nella scorsa stagione e ora promotore di un simile evento. Gli handbikers che partiranno dalla griglia di partenza saranno 77. Al taglio del nastro saranno presenti autorità comunali e provinciali.

“Siamo un piccolo Comune – ha spiegato Andrea Piantoni, assessore allo sport – ci teniamo a valorizzare questa tappa. Per questa ragione abbiamo voluto coinvolgere l’intera cittadinanza. E’ d’obbligo dire che la tappa non ci sarebbe stata se non ci fosse stata la ferrea volontà di Matteo Duranti, già campione maglia bianca dell’handbike che ha lanciato l’idea l’anno scorso e ha lavorato durante l’anno insieme all’Active Team e a noi del Comune per realizzarlo”.

Il lavoro di preparazione del tracciato e della manifestazione è stato supportato dall’Active Team che con i suoi 18 atleti e il suo presidente Marco Colombo sono riusciti a trovare sponsor per organizzare l’evento. Il team Active è molto radicato in Brescia e Provincia perché grazie alla collaborazione con l’unità spinale dell’ Hospice Domus Salutis riesce a intercettare molte persone che potrebbero diventare potenziali handbikers valorizzando così le loro capacità.

Il tracciato è uno dei più lunghi e suggestivi dell’intero Giro Handbike, ben 5,8 km che transiteranno attraverso gli affascinanti vitigni della Franciacorta ed il centro di Cologne, un percorso veloce, scorrevole e molto tecnico.Possiamo dire che il tracciato a livello tecnico, presenta una leggera salita all’inizio e poi un arrivo di più di un km in volata, dopo aver fatto due curve a gomito finali.

Domenica prossima vedremo se Omar Rizzato del G.S. Giambenini dominatore incontrastato di classifica che ora è a 115 punti riuscirà a difendere il suo titolo senza lasciarsi insidiare da Riccardo Cavallini, della ASD “You Can” che ha 110 punti e da Roberto Brigo, G.S. Giambenini, con 107 punti. Staremo a vedere chi si aggiudicherà il titolo di campione di tappa e di classifica.

Francesca Ronchi