6 Settembre Set 2017 1027 16 days ago

A Montichiari un Tandem per diffondere Il ciclismo paralimpico

Pierre Amighini e Stefano Cecini hanno fatto un tentativo di record dell’ora a scopo dimostrativo

Tandem Prova

Non ci poteva essere un palcoscenico migliore di quello del Velodromo di Montichiari per far conoscere ad un pubblico competente una delle più spettacolari discipline del Ciclismo Paralimpico su pista : il Tandem (foto SWPix).

E davanti a agli appassionati presenti ai Campionati del Mondo Juniores su Pista, nei quali la nostra Nazionale ha entusiasmato con record e medaglie, il Tandem formato da Pierre Amighini e Stefano Cecini ha fatto un tentativo di record dell’ora. Un test non ufficiale, non riconosciuto dall’UCI , ma un’ esibizione a scopo dimostrativo di questa disciplina paralimpica.

Pierre Amighini 48 anni milanese, con un discreto passato agonistico nel ciclismo giovanile, si era trasferito da qualche anno a Lanzarote dove svolgeva l’attività alberghiera e quella di guida ciclistica per i turisti.

Purtroppo una grave malattia degenerativa della vista lo ha reso ipovedente e, con l’aiuto di un suo vecchio amico e compagno di squadra nelle giovanili, Stefano Cecini, ha intrapreso l’attività del tandem.

Il sogno di Pierre è quello di poter far parte della Nazionale di Mario Valentini e poter partecipare ai prossimi Giochi Paralimpici di Tokio nel 2020.