11 Novembre Nov 2016 1641 one year ago

TRICOLORE HANDBIKE: Anmil Sport Italia conferma il titolo

Per il secondo anno consecutivo conquista il Campionato italiano per Società a Marina di Montalto di Castro

Anmil Tricolore2016

È tra entusiasmo, energia, spirito di solidarietà e voglia di rivalsa che si è concluso, domenica 6 novembre, a Marina di Montalto di Castro (VT), il Campionato italiano di società 2016 che ha visto primeggiare la squadra dell’ASD ANMIL SPORT Italia, seguita al secondo posto dall’ASD GSC Giambenini e al terzo dall’ASD Basket e non solo.

Veloci come il vento, più del vento. Lo possono proprio dire i campioni di handbike che hanno alzato la bandiera dell’ASD ANMIL SPORT Italia per il secondo anno consecutivo.

In una domenica con un tempo da lupi, la formazione del Presidente Pierino Dainese non si è fatta intimorire né dalle avverse condizioni atmosferiche, né dalla determinazione degli altri concorrenti provenienti da tutto il Paese. Una trentina le bike volanti sul Lungomare, per un'ora e dieci minuti di gara, tutta d'un fiato, sulle orme di Alex Zanardi, il nostro orgoglio paralimpico ancora fresco dell'oro conquistato sul circuito di Rio. In undici i campioni dell’ASD ANMIL SPORT Italia a salire sul podio, fra i quali due donne, sostenuti dall'esultanza dei familiari, i loro principali fan.

Parola d'ordine: fare squadra. E i figli, per una volta, hanno fatto il tifo per i padri, invertendo i ruoli delle parti, come spesso insegna il mondo della disabilità, nel quale "chi fa che cosa" segue soltanto due regole: volontà e amore. Atleti perfetti, con la sola forza della braccia, hanno dimostrato come il corpo possa anche fare a meno delle gambe, percorrendo a velocità supersonica lunghe distanze su ruote. Ci eravamo già accorti, alle Paralimpiadi del Brasile, della capacità dei "disabili" di fare pari con i "non disabili" e a volte anche meglio. E avevamo anche capito che la normalità non esiste, se non nella testa delle persone, perché ognuno è normale a modo suo e, proprio per questo, in grado di colmare quelle lacune che la vita gli ha dato.

Gli atleti ad aver conquistato la vittoria del Campionato regionale sono stati: per l’ASD ANMIL SPORT Italia Marco Toffanin (MH2), Alessandro Tondello (MH3), Fabrizio Bove (MH5), Giulia Ruffato (WH4) e Fatmir Kruezi dell’ASD Vitersport (MH4).

Di seguito invece i vincitori di tappa per le rispettive categorie: Conti Andrea (MH1 - GSC Giambenini); Marco Toffanin (MH2 - ANMIL SPORT Italia); Alex Landoni (MH3 - GSC Giambenini); Kruezi Fatmir (MH4 - Vitersport); Fabrizio Bove (MH5 - ANMIL SPORT Italia); Rosanna Menazzi (WH3 - Basket e non solo); Giulia Ruffato (WH4 - ANMIL SPORT Italia).

Sugli spalti, ad aggiungere energia ad energia, c'erano fra i tanti il Presidente nazionale della FCI, Renato Di Rocco e il Presidente della Federciclismo Lazio, Antonio Mauro Pirone. Con loro anche il Presidente nazionale ANMIL, Franco Bettoni arrivato il giorno prima per trascorrere la serata insieme agli atleti.

“Sono orgoglioso dei risultati conseguiti dalla mia squadra per la meritata vittoria del Campionato ed entusiasta per l’ottima riuscita dell’evento che intende prima di tutto promuovere lo sport tra le persone con disabilità quale fattore di promozione umana e di reinserimento sociale.” Ha commentato il Presidente Pierino Dainese.

Ma l'entusiasmo non sembra destinato a fermarsi alla gara di Montalto di Castro perché promozione umana e reinserimento sociale troveranno presto nuove occasioni di impegno. Siamo certi che per il prossimo anno ANMIL SPORT Italia continuerà a regalarci grandi emozioni!

Per maggiori informazioni visitare il sito www.anmil.it