8 Aprile Apr 2015 0841 2 years ago

Il Giro d’Italia Handbike parte lanciato da Imola

Diego Colombari, già campione italiano, e Pan Silke si aggiudicano la prima tappa della sesta edizione che ha preso il via lunedì dall’Autodromo Internazionale Enzo e Dino Ferrari

Handgiro15 Prima

Imola (8/4) – La sesta edizione del Giro d’Italia di Handbike e la prima edizione del PIT – Paracycling Italian Tour – hanno preso il via lunedì 6 aprile da una delle location più significative per il mondo dello sport: l’Autodromo Internazionale Enzo e Dino Ferrari di Imola.

Una giornata di sport, sano agonismo e festa per tutti. Numerosi gli spettatori presenti e molti curiosi, grazie all’apertura al pubblico dei cancelli della struttura. “Mai avremmo potuto pensare ad una partenza più imponente – ha commentato Fabio Pennella, Vice Presidente Giro d’Italia di Handbike – e tutto ciò è stato possibile non solo grazie ai membri del Comitato Organizzatore del Giro d’Italia di HandBike, ma anche e soprattutto al Comitato Organizzatore Locale, presieduto da Davide Scazzieri, un nostro grande amico, che si è avvalso della collaborazione con l’Unità Spinale dell’ospedale riabilitativo di Montecatone ed, ovviamente, con la direzione dell’Autodromo di Imola ”.

Più di 100 iscritti, 91 gli atleti che hanno preso il via e portato a termine la gara – svoltasi nella classica formula “1 ora più 1 giro” su un percorso da ritenersi di discreta difficoltà, con un dislivello di circa 30mt e tratti di pendenza media del 9%, anche se sviluppato per intero sul tracciato della pista dell’Autodromo di Imola – che ha visto due grandi vincitori: Diego Colombari per il Giro d’Italia di Handbike e Michele Pittacolo per il PIT (entrambi già campioni italiani). Mattia Marchisio si aggiudica invece la Maglia Nera PMP e Paolo Francione la Maglia Bianca Davigel by Nestlé.

Il Paracycling Italian Tour ha avuto la sua “grande” prima assoluta: “Per la prima volta siamo riusciti a sdoganare l’idea di paraciclismo, includendo a 360° tutte le categorie, nonostante l’importante impegno dal punto di vista economico ed organizzativo” ha dichiarato Andrea Leoni, Patron della Manifestazione.

Per la categoria femminile, la vincitrice assoluta del GIHB è stata Pan Silke, mentre Antonella Rutigliano (campionessa italiana in carica) lo è stata per il PIT.

La giornata è stata infine caratterizzata dalla presenza di Vera Atyushkina, Miss Maglia Rosa Giro d’Italia di HandBike 2015, che ha premiato tutti gli atleti, insieme a Bruno ed Iris Pedretti, titolari di PMP bike.

"È stata una giornata ricca di forti emozioni – dichiara Maura Macchi, Presidente Giro d’Italia di HandBike - riuscire a portare sulla pista del prestigioso Autodromo di Imola il Giro d'Italia di HandBike e la prima tappa del Paracycling Italian Tour, è stato per noi un sogno diventato realtà. Abbiamo visto i nostri atleti più forti e contenti, emozionati ed agguerriti, carichi a conquistare una stagione di grandi successi preannunciati".

Oltre al comitato organizzatore locale e alla direzione della struttura, si desidera ringraziare gli sponsor 2015: Banca Carige (Maglia Rosa), PMP (Maglia Nera), Ristorante “I Cuisinè” di Bardonecchia (Premio Fast Team), Virtual Image, Le Muria e Vini Astoria.

Appuntamento a Pavia, il prossimo 24 maggio.

CLASSIFICHE E FOTO